Cryptocurrency

Bitcoin e monete digitali

5 Settembre 2017

Bitcoin è la prima realizzazione del concetto di moneta digitale ed è il primo utilizzo della tecnologia Blockchain, al suo esordio Blockchain e Bitcoin erano usati come sinonimi.

Bitcoin con la B maiuscola identificava la tecnologia, mente bitcoin, in seguito BTC, con la b minuscola la moneta digitale.

Nel 1998 Wei Dai, un programmatore giapponese, scrisse un articolo ipotizzando la creazione di una moneta virtuale, una moneta che non dipendesse da nessuna entità o governo centrale ma dagli utenti che l’avrebbero utilizzata. Aveva chiamato questa moneta B-money e fino al 2009 rimase solo un concetto.

Nel 2009 Satoshi Nakamoto scrisse e pubblicò le prime specifiche per la realizzazione di un software basato sulle idee espresse da Wei Dai, mentre è nel 2010 che avviene il primo scambio di bitcoin fra Nakamoto e Hal Finney.

Se sappiamo molte cose su Hal Finney, un programmatore americano, malato di SLA e recentemente scomparso, poco sappiamo di Satoshi Nakamoto. Si dice che questo sia solo uno pseudonimo dietro cui ci potrebbe essere un programmatore giapponese, una programmatrice americana, come pure un gruppo di persone.

Nel maggio 2016 un informatico e imprenditore australiano, Craig Steven Wright, conferma quanto avevano scritto in alcuni articoli di inchiesta le testate Wired e Gizmodo, cioè che lui era Nakamoto, esibendo, come prova, la chiave crittografata del primo blocco scambiato con Hal Finney.

La certezza però non si è mai avuta in quanto, due giorni dopo aver confermato la sua identità, cancella la dichiarazione e scrive su tutti i suoi blog la frase “I’m sorry”.

Il BTC è stata la prima forma di pagamento completamente digitale, cioè denaro non stampato fisicamente da un ente centrale e il cui valore è legato unicamente alla legge della domanda e dell’offerta.

Può essere utilizzato anche come forma di investimento, analogamente a quanto avviene con l’oro. È per questo motivo che l’algoritmo alla base del software di creazione delle bitcoin consente di creare fino al tetto massimo di 21 milioni di bitcoin, tetto che si prevede di raggiungere nel 2141.

Il valore del BTC è dato dalla legge della domanda e dell’offerta, di conseguenza più la fiducia in questa moneta crescerà più crescerà il suo valore e il numero limitato di monete in circolazione, aumentandone la richiesta, ne aumenterà di conseguenza il valore.

Nel marzo 2011 1 BTC valeva 1 dollaro, a giugno 2017, 1 BTC vale 2.533 USD, circa 2.266 €, questo a dimostrazione della sempre crescente fiducia in questa moneta digitale ed il conseguente impatto sul suo valore.

La moneta digitale, o criptovaluta, non ha corso legale, non è cioè obbligatorio accettare pagamenti con questa moneta, ma è una moneta privata, la cui accettazione dipende dall’accettazione esplicita che i soggetti contraenti fanno. Può essere trasferita o scambiata in tempo reale da chiunque e ovunque, senza bisogno di intermediari ed in modo sicuro, ma non può essere duplicata, tutto questo grazie alla tecnologia Blockchain.

Dopo bitcoin sono nate molte altre criptovalute, tutte basate sulla Blockchain, fra le più importanti citiamo Ethereum, Ripple, Litecoin e Peercoin.

Ethereum, secondo Bloomberg, la multinazionale americana che si occupa di mass media, nel 2018 supererà gli investimenti in BTC, ad oggi la moneta virtuale più diffusa nel mondo.

Litecoin, analogamente ai BTC, ha fissato un tetto massimo di creazione della moneta ponendolo a 84 milioni di Litecoin.

Secondo Von Hayek, economista e filosofo austriaco, premio Nobel per l’economia, la storia della moneta è storia di inflazione determinata dai governi a loro beneficio, grazie al fatto che la gente ha sempre accettato come indispensabile il monopolio governativo della moneta. La presenza di un sistema economico centralizzato dove le decisioni vengono prese da una persona o un gruppo ristretto di persone, rischia di portare a regimi autoritari. L’ideale, secondo Hayek, è un “sistema auto-organizzativo di cooperazione volontaria”.

La moneta virtuale è la realizzazione del sogno di von Hayek.

Articoli Simili

Cryptocurrency

La Cina blocca le transazioni in Bitcoin

Secondo quanto diffuso da media autorevoli come “China Business News” le autorità di Pechino avrebbero imposto il blocco degli scambi con monete digitali sulle borse dedicate.BTC China, una del...
Leggi tutto >
18 Settembre 2017
Cryptocurrency

Bitcoin nelle attività quotidiane

Esistono circa 800 cripto valute, ma la più conosciuta rimane BTC, acronimo di bitcoin, e cioè la prima realizzazione del concetto di moneta digitale ed il primo utilizzo della tecnologia Blockchai...
Leggi tutto >
18 Settembre 2017
Cryptocurrency

La Corea del Nord accumula bitcoin per finanziare i suoi programmi nucleari

Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha approvato nuove sanzioni alla Corea del Nord per rispondere politicamente al test nucleare del 3 settembre scorso.La sanzione prevede di penalizzare l’indu...
Leggi tutto >
15 Settembre 2017